Colloquio psicologo Campobasso



Psicoterapia e Consulto Psicologico: Individuale, di Coppia e Familiare

Sai chi sei ?

Essere un figlio o un partner non basta, bisogna sapere chi si è!

Vivere le Relazioni è fondamentale per la nostra salute mentale, avere tanti rapporti e tanti affetti è umano e naturale, ma bisogna sempre concedersi un piccolo spazio per essere semplicemente "Sé stessi". Un forte malessere può derivare dalla totale immersione nella vita di coppia o familiare, quando il confine tra Io e Gli Altri viene abbattuto.

Perché questo malessere? E come si riconosce?
Nelle coppie, può capitare che un partner accentri su di sé tutte le energie, il tempo e le attenzioni della coppia, costringendo l’altro a sacrificarsi totalmente "donne e uomini che rinunciano ai propri sogni, desideri e necessità per privilegiare le esigenze e i bisogni dell’altro!"
A volte accade in famiglia, dove un figlio viene eletto per svolgere delle funzioni (lavorative, affettive o sociali) che non gli appartengono, ignorando completamente la sua personalità e la sua volontà.
"studio Economia perché un domani dovrò sostituire mio padre in azienda, ma io volevo fare architettura…"

Quando ciò avviene, l'Individuo schiacciato, messo all'angolo e dimenticato, perde la stima di sé , non riconosce più i propri desideri confondendoli con quelli altrui, si "spersonalizza".
Qualunque sia la causa, questo stato di cose provoca grande sofferenza psicologica ed emotiva, internamente cresce la rabbia conseguente alla violenza subita, che può trasformarsi in "allontanamento affettivo", o anche in vere e proprie patologie fisiche "che funzionano da segnale d’allarme".

Le persone "spersonalizzate" dai rapporti affettivi si chiudono sempre più in se stesse, pur apparendo all’esterno assolutamente tranquille e concentrate sulla vita che hanno scelto "…non sono sposata, non ho molti amici…così sono rimasta a casa con i miei per accudirli…"
Oppure
"tra il lavoro, i figli, le richieste di mia moglie, i parenti…non avrei proprio tempo per me…"
E continuano a portare avanti la loro vita di gruppo, fin quando qualcosa cambia drasticamente, sconvolgendo la loro quotidianità!

Il cambiamento inatteso
All’improvviso il figlio prediletto vuole trasferirsi per continuare gli studi, il marito/moglie parla di separazione, i genitori ci lasciano…e l’Individuo che non ha mai vissuto la sua Identità, non sa più cosa fare, come occupare il tempo. E adesso, cosa farò?

L’angoscia può crescere molto, il senso di solitudine ed abbandono diventare insopportabile, ma una via per ricominciare, più forti di prima, c’è, e passa attraverso la Riscoperta di sé, riconoscendo le proprie esigenze rimosse, i desideri mai espressi ma che rappresentano la Persona stessa. Accettarsi, volersi bene, scoprire ed apprezzare quelle caratteristiche magari messe da parte perché poco apprezzate, tutto questo rinfranca la persona che ha speso tanto tempo e sacrificato i propri sogni benché non necessario.

L’Obbiettivo
Attraverso un percorso psicologico si comprende perché "ci si è lasciati confondere dalla vita, senza lottare per le proprie idee, bisogni e desideri", dedicandosi agli altri oltre il dovuto; l’obbiettivo sarà quello di recuperare quella Persona, con tutta la sua storia, per farla incamminare sulla via della Conoscenza ed Amore per se stessa.

 

contenuti a cura della dott.ssa | Contattami | Blog Psicologia | Privacy